11 E 12 APRILE, IL GIOCO DEGLI SCACCHI PROTAGONISTA A ERBA:
UN CONVEGNO SUL SUO RUOLO EDUCATIVO E DIDATTICO
E LA FINALE REGIONALE DEI CAMPIONATI STUDENTESCHI A LARIOFIERE

Presentati questa mattina i dettagli dei due appuntamenti dedicati agli scacchi, patrocinati da Regione Lombardia e Comune di Erba, che la prossima settimana animeranno la città di Erba (Co): il convegno “Una buona mossa. Strategie e tattiche degli scacchi per crescere nella vita”, che si terrà mercoledì 11 aprile alle ore 17.30 presso la sede erbese dell’Istituto San Vincenzo in via Garibaldi 54, e la Finale Regionale dei Campionati Studenteschi di Scacchi anno scolastico 2017-2018 per le Scuole Primarie, Secondarie di Primo e Secondo grado, organizzata da FSI Federazione Scacchistica Italiana, CRL Comitato Regionale Lombardo e MIUR Ufficio Scolastico per la Lombardia in collaborazione con ASD Gruppo Sportivo Istituto San Vincenzo e ASD Scacchistica Cerianese di Ceriano Laghetto (Mb) in programma giovedì 12 aprile presso l’ente fieristico LarioFiere (via Resegone).

Due eventi che metteranno sotto i riflettori lo sport degli scacchi, considerato un ottimo strumento utile al miglioramento dell’aspetto cognitivo, educativo e relazionale. Gli scacchi creano infatti un modo di pensare, costringono a misurarsi con le proprie decisioni e ad accettarne le conseguenze e, affrontando vittorie e sconfitte, fanno crescere. La pratica scacchistica, inoltre, aiuta a potenziare l’intuizione e le capacità gestionali in qualunque situazione, a rispettare le regole e gli altri, e a esercitare pazienza e correttezza.

Argomenti questi che saranno al centro di “Una buona mossa. Strategie e tattiche degli scacchi per crescere nella vita”, il convegno aperto a tutti di mercoledì 11 aprile, presso l’Istituto San Vincenzo, che vuole essere un momento di confronto e riflessione sul ruolo formativo e pedagogico del gioco degli scacchi.

«Lo definiscono “lo sport della mente” proprio perché favorisce lo sviluppo di alcune abilità cognitive come la memoria, la concentrazione e l’attenzione, sviluppa l’intelligenza e migliora il rendimento scolastico», afferma Cristina Missaglia, insegnante alla Scuola Primaria paritaria dell’Istituto Cor Jesu di Milano. «Da anni ho constatato che il “Progetto scacchi a scuola” si è rivelato essere anche un’ottima attività trasversale per sviluppare perfino competenze di problem solving, pianificazione e strategia, oltre che di socializzazione».

«Giocare a scacchi favorisce l’apprendimento di nozioni tecniche nelle varie materie, ma anche lo sviluppo di personalità e sicurezza. Educa, forma la persona prima ancora del giocatore perché giocando si imparano valori, ci si mette in relazione con l’altro e si cresce», sostiene Giuseppe Lisimberti, Delegato provinciale Milano del CRL (Comitato Regionale Lombardo), nonché istruttore e Presidente A.S.D. Scuola Scacchi Cormano (Mi).

«Gli scacchi sono da considerarsi anche un valido strumento per cercare di combattere il bullismo, il disagio giovanile e la sempre più crescente dispersione scolastica», aggiunge Sara Pozzoli, Presidente di A.S.D. Gruppo Sportivo Istituto San Vincenzo, tra i promotori del convegno e di SportivaMente Insieme, il progetto nato dal Gruppo Sportivo Istituto San Vincenzo con il Patrocinio degli Assessorati allo Sport, all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Erba e la collaborazione di Associazione delle Vie di Erba e numerose Associazioni, Istituzioni ed Enti del territorio con l’obiettivo di cercare di combattere le devianze scolastiche e l’abbandono precoce degli studi attraverso iniziative sportive, percorsi di crescita ed eventi aggregativi che favoriscano la formazione di cittadini responsabili con principi morali e accrescano nella comunità la cultura della condivisione. «Gli scacchi, come qualsiasi altra disciplina sportiva, sono il volano per innescare nuovi processi di sviluppo e difendere la coesione sociale. Promuovere lo sport significa quindi non solo sensibilizzare una scelta di vita sana ed equilibrata, ma anche favorire lo sviluppo di capacità comunicative, relazionali e sociali», precisa Pozzoli.

Il convegno sarà seguito, giovedì 12 aprile dalle ore 8, dalla Finale Regionale dei Campionati Studenteschi di Scacchi anno scolastico 2017-2018 per le Scuole Primarie, Secondarie di Primo e Secondo grado, che vedrà sfidarsi più di 400 giovani appassionati di questa disciplina sportiva e contendersi la partecipazione alla finale nazionale a Montesilvano (Pe) dal 10 al 13 maggio.

Tra i qualificati anche tre squadre dell’Istituto San Vincenzo: la squadra femminile composta da Ciccarone Isabella, Menga Valentina, Ballabio Greta e Zagaglia Elisa, la squadra mista da Cazzaniga Enrico, Basilico Davide, Nava Sofia, Vergallo Giorgia, Sun Leen, Casati Davide e la squadra della Primaria da Petrini Alessandro, Castelnuovo Andrea, Rizzi Tommaso, Basilico Alice, Castelletti Joele e Vergallo Andrea.

Scarica il Programma del Convegno UNA BUONA MOSSA clicca qui